carrello0

La connivenza

Uno studio sui confini con la complicita'

Autori Masullo M. Novella
— CEDAM — Anno 2013

La connivenza, intesa quale atteggiamento di tolleranza, di indifferenza o talvolta perfino solo di mancata presa di distanza
dinnanzi all’altrui commissione di un reato al quale si assista o di cui si sia a conoscenza, costituisce senz’altro un ambito tematico nel quale si manifesta apertamente lo smarrimento dei confini di rilevanza penale da assegnare al contributo atipico di
partecipazione concorsuale.Il contegno passivo, tenuto in occasione della realizzazione di un reato o rimasto tale nonostante la consapevolezza che qualcuno stia per commetterlo, può assumere infatti rilievo penale quale condotta concorsuale o perché espressivo della violazione di un obbligo giuridico di impedire l’evento ovvero perché rivelatore di un contributo di tipo psichico
all’esecuzione del reato.





 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-50%) € 80,00 +IVA
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Diritto penale e processo
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego