carrello0

Invalidità civile

Questioni pratico-operative, profili sostanziali e processuali

Autori Staiano Rocchina
— CEDAM — Anno 2011

L'invalidità civile, disciplinata dalla L. 30 marzo 1971 n. 118, si differenzia dagli altri tipi di invalidità per il fatto di non richiedere alcun versamento contributivo, essendo oggetto di prestazioni solo assistenziali.
La Legge 18 giugno 2009, n. 69, concernente "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile", c.d. Riforma del processo civile, contiene l'art. 56, il quale riguarda le domande volte a ottenere il riconoscimento del diritto a pensioni, assegni e indennità, comunque denominati, spettanti agli invalidi civili nei procedimenti in materia di invalidità civile, cecità civile e sordomutismo.
Inoltre, l'art. 20 del decreto legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito nella legge 3 agosto 2009 n. 102, "Contrasto alle frodi in materia di invalidità civile", ha attribuito all'INPS nuove competenze per l'accertamento dell'invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità con l'intento di ottenere tempi più rapidi e modalità più chiare per il riconoscimento dei relativi benefici.
La nuova normativa rivede profondamente le modalità di presentazione delle domande di accertamento, la valutazione sanitaria, la concessione delle prestazioni, il ricorso in giudizio.

L'opera, come di consueto e regola per le pubblicazioni di questa Collana, ha la particolarità di avere un utilissimo FORMULARIO finale; inoltre è presente un CD-Rom che riporta il formulario medesimo e tutta la giurisprudenza citata per esteso.

 
ACQUISTA INSIEME
PREVIOUSPrevious
Invalidità civile + ebook
€ 51,00 +IVA (-36%) € 32,85 +IVA
NEXTNext
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego