carrello0

Il risarcimento del danno cagionato dalla pubblica amministrazione

Danni patrimoniali e danni non patrimoniali. Giurisdizione ordinaria e giurisdizione amministrativa.

Autori Liberati Alessio
— CEDAM — Anno 2005

La materia qui trattata è risultato di approfonditi ripensamenti. Ad esempio si può pensare alla decisione n. 500 del 1999 che ha sancito il principio della risarcibilità della lesione dell'interesse legittimo, oppure si pensi, dopo la sentenza 204/2004 della Corte Costituzionale, al problema della pregiudizialità o meno del giudizio di annullamento, alla quantificazione del danno, al risarcimento in forma specifica ed alla sua alternatività con il risarcimento per equivalente, al risarcimento del danno da perdita di chance o, infine, al problema del risarcimento del danno non patrimoniale (biologico, morale ed esistenziale) cagionato dalla stessa P.A.
Questo volume si propone di analizzare in dettaglio ogni aspetto del risarcimento del danno cagionato dall'attività amministrativa; la visione sinottica che viene offerta consente anche di cogliere le analogie e le differenze che intercorrono tra il risarcimento del danno tra privati e il danno cagionato dall'esercizio di attività della pubblica amministrazione.
Dati il carattere di completezza e la vastità del materiale raccolto, si può ritenere il libro uno strumento completo per gli operatori del diritto civile e del diritto amministrativo interessati ai temi del risarcimento del danno cagionato dalla P.A.

INDICE DEL VOLUME
Prefazione. - Parte Prima: La responsabilità della pubblica amministrazione. - I: Il fondamento della responsabilità risarcitoria: la responsabilità della pubblica amministrazione. - II: La riferibilità della responsabilità alla P.A.: la responsabilità dei pubblici dipendenti. - III: Responsabilità civile e pubblica amministrazione. - Parte Seconda: I vari tipi di responsabilità della pubblica amministrazione. - IV: L’illecito extracontrattuale. - V: responsabilità extracontrattuale e crite-ri speciali di imputazione: il danno cagionato da animali. - VI: Danno per fatto proprio o altrui incolpevole, responsabilità dell’appaltatore, re-sponsabilità per cose in custodia. - VII: Danno da esercizio di attività pericolose, danno da difetto di manutenzione, danno da rovina di edifi-cio. - VIII: Danno da circolazione di veicoli. - IX: La responsabilità per culpa in vigilando o educando. - X: La responsabilità contrattuale. - XI: Il rapporto tra il contratto ed il provvedimento amministrativo. - XII: La responsabilità precontrattuale. - XIII: Casistica giurisprudenzia-le in materia di responsabilità precontrattuale. - XIV: Risarcimento ed indennizzo. - Parte Terza: Il danno da attività provvedimentale. - XV: L’interesse legittimo quale caratteristica dell’attività provvedimentale. - XVI: La risarcibilità dell’interesse legittimo: storia di una idea. - XVII: L’attuale situazione del risarcimento del danno da interesse legit-timo. - XVIII: Le diverse tipologie di interessi legittimi. - XIX: La crisi dell’interesse legittimo. - XX: La crisi dell’interesse legittimo alla luce della sua (riconosciuta) risarcibilità. - XXI: La crisi dell’interesse legit-timo: le tesi che riconducono l’interesse legittimo risarcibile ad ipotesi di diritto soggettivo. - XXII: Prospettive degli interessi legittimi. - XXIII: Nullità ed annullabilità del provvedimento: la soluzione norma-tiva della L. 11.2.2005 n. 15. - XXIV: Una costruzione alternativa della responsabilità provvedimentale: la responsabilità «da contatto». - XXV: La natura della responsabilità «da contatto» e le implicazioni in termini di disciplina. - XXVI: La pregiudizialità del giudizio di annul-lamento. - XXVII: L’ammissibilità della disapplicazione nel giudizio risarcitorio. - XXVIII: La pregiudizialità ed il diritto comunitario. - XXIX: Danno da disturbo, danno da ritardo, danno intrusivo. - Parte Quarta: Il danno patrimoniale. - XXX: Le fonti del danno patrimonia-le. - XXXI: Gli elementi della responsabilità . XXXII: Gli elementi og-gettivi. - XXXIII: L’elemento soggettivo. - XXXIV: Il nesso causale. - XXXV: Il danno da perdita di chance. - Parte Quinta: Il danno non pa-trimoniale. - XXXVI: La pubblica amministrazione ed il danno alla persona. - XXXVII: Il danno non patrimoniale oggi. - XXXVIII: Le fonti del danno non patrimoniale cagionato dalla pubblica amministra-zione. - XXXIX: Differenze tra danno morale e danno biologico (fisico o psichico). - XL: Differenze tra danno esistenziale e danno biologico (fisico o psichico). - XLI: Differenze tra danno esistenziale e danno morale. - XLII: Il danno non patrimoniale e gli enti giuridici. - XLIII: Il danno non patrimoniale e la pubblica amministrazione. - XLIV: Alcune precisazioni sul danno esistenziale cagionato dall’attività amministrati-va. - Parte Sesta: Il risarcimento del danno ed il diritto comunitario. - XLV: Risarcimento del danno e diritto comunitario. - XLVI: Il lento affermarsi della responsabilità per violazione del diritto comunitario. - XLVII: Il definitivo riconoscimento della responsabilità dello stato membro e delle sue articolazioni amministrative. - XLVIII: Principi ed elementi della responsabil

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Urbanistica e appalti
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
Danno e Responsabilità
€ 215,00 +IVA (-50%) € 107,50 +IVA
Giornale di Diritto Amministrativo
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego