carrello0

Il nesso di causalità

Dalla condicio sine qua non alla responsabilità proporzionale

Autori Capecchi Marco
— CEDAM — Anno 2012

La terza edizione del volume punta a confrontare i contenuti originari dell’opera con la rapida evoluzione giurisprudenziale e la copiosa produzione dottrinale che hanno caratterizzato l’ultimo decennio.
Il volume è diviso in tre sezioni. Nella prima, vengono dettagliatamente esposte le teorie elaborate dalla dottrina ed applicate dalla giurisprudenza per l’accertamento del nesso di causalità per tutto il ‘900, fino ai primi anni del nuovo millennio. Nella seconda sezione vengono esposte le critiche rivolte a tali criteri evidenziando, in particolare, come gli stessi siano ben poco vincolanti per l’interprete e ciò renda altamente imprevedibile l’esito delle controversie nelle quali l’accertamento del nesso di causalità sia discutibile.
Nella terza sezione viene evidenziato come tutte le teorie elaborate in passato si fondino sul presupposto che la conoscenza umana possa giungere a stabilire con certezza i rapporti di causa ed effetto tra eventi mentre i progressi scientifici hanno dimostrato l’assoluta infondatezza di tale presupposto essendo ormai pacifico che l’unica forma di conoscenza possibile circa il rapporto causale è di tipo probabilistico. L’A. verifica l’impatto sulla responsabilità civile di tale circoscritta conoscenza con una indagine di taglio teorico-pratico nella quale vengono approfonditamente esaminate la dottrina e la giurisprudenza dell’ultimo decennio. Dopo aver evidenziato l’iniquità dei risultati cui conduce il criterio del “più probabile che non”, guarda con favore al superamento della tradizionale impostazione della responsabilità civile (nella quale il danneggiato può ottenere l’integrale risarcimento del danno solo ove riesca a fornire la prova certa della sussistenza del nesso causale, rimanendo altrimenti soccombente) in favore di una responsabilità “proporzionale” nella quale il danneggiante sia tenuto a risarcire il danno in misura proporzionale all’aumento del rischio (di danno effettivamente verificatosi) che è conseguito al fatto che gli è imputabile.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Danno e Responsabilità
€ 215,00 +IVA (-50%) € 107,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego