carrello0

I gruppi aziendali. Dinamiche strategiche e strutture organizzative. Con i casi Edison, FIAT, Pirelli, Zanussi.

Autori Bergamaschi Marco
— CEDAM — Anno 2012

L’indagine proposta in questo lavoro si concentra su una tipologia specifica di aggregazione di imprese, ossia sui gruppi aziendali (e, in forme brevi, sulle loro condizioni di sviluppo e di crescita), muovendo dall’impostazione che dell’argomento offre il pensiero economico-aziendale classico, per proseguire fino alle odierne riflessioni connotanti la letteratura italiana e internazionale.
L’interesse ad affrontare il tema dei gruppi di aziende sorge da tre principali ordini di considerazioni. 
In primo luogo, sotto il profilo fenomenico, i gruppi si sono talmente e sempre più diffusi dopo il secondo dopoguerra, da diventare la struttura organizzativa tipica non solo delle aziende di grandi dimensioni, sovente multinazionali, ma anche delle piccole e medie imprese.
In secondo luogo, sotto il profilo fenomenologico, questa classe di aggregazioni aziendali si offre all’osservatore con un grado di complessità tale per cui, nonostante i copiosi studi presenti in letteratura, sembra esservi spazio sul cammino verso una teoria economica unitaria e compiuta.
In terzo luogo occorre infine segnalare la necessità di cogliere la portata dell’argomento anche in considerazione della rilevanza che il medesimo detiene in varie discipline <vicine> all’Economia Aziendale, quali l’economia industriale, la storiografia economica, il diritto, la sociologia.
Presentato l’oggetto d’indagine, corre l’obbligo di compiere un’annotazione di carattere metodologico.
Proprio poiché all’Economia Aziendale manca l’appoggio dell’esperimento, questo lavoro cerca di dimostrare la natura legiforme del tema, da un lato, affiancando agli studi aziendalistici contributi afferenti altri campi del sapere, in base a una logica comparativa e multi-disciplinare, auspicabilmente unitaria; dall’altro, analizzando i mutamenti di strategia e di struttura connotanti l’evoluzione dei gruppi Edison, FIAT, Pirelli, Zanussi, dalla loro fondazione ad oggi.
Infatti, ricerche di carattere multi-disciplinare ed empirico possono equivalere, seppur con i limiti del caso, all’uso di esperimenti di conferma, tipici delle scienze naturali, e fungere così da <conferma indipendente> o, quantomeno, da <prova supplementare> delle teoresi economico-aziendali.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego