carrello0

Elementi di antropologia forense

Autori Marella Gian Luca
— CEDAM — Anno 2003
Il volume tratta i principi base, essenziali, dell'Antropologia Forense, che può essere considerata come quella disciplina delle scienze biologiche che studia lo scheletro e/o i resti scheletrici per finalità giudiziarie. Nel volume vengono esposte le tecniche e le indagini di sopralluogo e gli accertamenti di laboratorio che si rendono necessari qualora vengano rinvenuti resti umani di interesse giudiziario. In particolare, si fa preponderante riferimento alle tecniche tradizionali e più moderne per l'accertamento dell'epoca della morte, della causa della morte e dei mezzi che l'hanno provocata, nonché alle metodiche di identificazione personale. In tale contesto, nel volume, si fa riferimento anche ad altre discipline o branche scientifiche che interagiscono per finalità strettamente giudiziarie con l'Antropologia Forense, quali la medicina legale, l'anatomia e la fisiologia comparata, la biologia e la genetica, l'antropologia fisica, l'archeologia, la geologia, l'entomologia, la botanica e l'informatica. Discipline e branche scientifiche da cui l'Antropologia Forense prende i mezzi per la ricerca e le indagini criminali.
Premessa. -- Bibliografia. -- I: Antropologia fisica e antropologia forense. -- II: Il sopralluogo nel rinvenimento di resti scheletrici. -- III: Le diagnosi in sede di sopralluogo. -- IV: Preparazione ed esame preliminare dei resti scheletrici in laboratorio. -- V. L'epoca della morte. -- VI: Identificazione generica. -- VII: Identificazione individuale. -- VIII: Nuove prospettive nelle indagini antropologiche forensi per l'identificazione personale, A. Ricci. -- IX: Lesività di interesse medico-forense. -- Indice analitico.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego