carrello0

Destinazione patrimoniale ed autonomia negoziale: l'art 2645-ter c.c.

Autori Stefini Umberto
— CEDAM — Anno 2010

Lo studio è concentrato sull'articolo 2645 ter del codice civile che anzichè disciplinare nel dettaglio un tipo di negozio fiduciario opponibile ai terzi, come recentemente fatto in altri ordinamenti, ha inteso introfurre un nuovo effetto negoziale destinatorio-separatorio, fissando i requisiti minimi dell'atto di autonomia idoneo a produrlo, ma senza entrare - volutamente - nel merito della struttura o della giustificazione casuale di tale atto.
La norma si presta così ad una interpretazione quanto più possibile estensiva, perchè possa venire incontro a quelle esigenze della prassi che il legislatore aveva in mente: un maggiore sfruttamento dei beni, che possa andare oltre la soddisfazione degli interessi del titolare dei medesimi e la specializzazione della responsabilità patrimoniale.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-50%) € 97,50 +IVA
Notariato
€ 190,00 +IVA (-50%) € 95,00 +IVA
I Contratti
€ 250,00 +IVA (-50%) € 125,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego