carrello0

Costituzione, globalizzazione e tradizione giuridica europea

A cura di Andò Biagio, Vecchio Fausto
— CEDAM — Anno 2012

Il volume raccoglie contributi di studiosi di diversa formazione in merito alle questioni che caratterizzano una fase assai travagliata del processo di integrazione europea. Di fronte al crescente disorientamento delle opinioni pubbliche nazionali che vedono messe in discussione storiche conquiste dello stato sociale europeo, e che guardano con crescente disincanto alla prospettiva di uno stato europeo, bisogna affrontare le resistenze e i ritardi che sono la causa principale della fisionomia ancora parziale dell’Europa. Si tratta di pervenire ad un’identità compiuta sotto il profilo politico. Rinviare le riposte politiche forti da cui dipende il conseguimento di questo obiettivo inevitabilmente rende ancora più drammatica la crisi economica in atto. I temi del declino della sovranità nazionale che ha dato vita a forme confuse di sovranità condivisa, del ruolo costruttivo svolto dalla Corte di Giustizia per declinare principi tratti dal patrimonio costituzionale europeo, della dinamica stati nazionali - Unione europea che ha caratterizzato una difficile governance multilevel vengono analizzati e discussi. Nel tentativo non di fornire facili soluzioni e ricette, ma di rendere giustizia alla complessità delle questioni affrontate.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego