carrello0

Commentario breve al codice di procedura penale

Autori Conso Giovanni, Illuminati Giulio
— CEDAM — Anno 2015

Dopo la miriade di incessanti interventi normativi, il Commentario breve di CEDAM (Breviaria Iuris) mira a fornire un quadro aggiornato ed organico del pensiero penalprocessualistico e funge da punto di riferimento della materia per gli operatori che ogni giorno devono confrontarsi con l'applicazione delle norme del codice.
Il legislatore italiano ed europeo, sulla spinta della Corte dei diritti dell'uomo, ha inteso armonizzare gli istituti processuali penali dei diversi Stati membri, facendo evolvere il nostro sistema processuale verso maggiori garanzie per imputati e detenuti, specie stranieri, con organi di controllo e migliori interventi degli uffici giudiziari e di polizia.

Alcuni esempi dei recenti interventi normativi a modifica delle norme del codice:

  • Misure d’urgenza per combattere il sovraffollamento delle carceri per arrivare ad un'effettiva tutela dei diritti dei detenuti (D.L. 146/2013 conv. con mod. l. n. 10 del 2014 - c.d. statuto dei detenuti, con novità su arresti domiciliari in sostituzione della custodia cautelare in carcere, sostanze stupefacenti e rinnovata applicabilità dell’art. 73 d.p.r. n. 309/1990, semplificazione delle procedure di sorveglianza);
  • d.lgs 24, 32 (attuazione della Direttiva 2010/64/UE) e 39/2014: inutilizzabilità delle dichiarazioni rese dall'imputato durante il programma terapeutico, allargamento incidente probatorio a maggiorenni vulnerabili, interprete nei colloqui del difensore con l'imputato straniero, diritto all'interprete e traduzione atti fondamentali;
  • L. 67/2014 con la riforma avviata su pene “alternative” alla reclusione e sistemi deflattivi: introduzione della 'messa alla prova' artt. 646-646 novies; abolizione del processo in contumacia, sospensione del processo nei confronti degli irreperibili (artt. 420-420quinquies), non utlizzabilità delle dichiarazioni rese dall'imputato assente nei confronti di terzi e restyling artt. 489, 490, 513 e 520 c.p.p.; art. 625-ter (nuova rescissione del giudicato, impugnazione di tipo straordinario, per incolpevole mancata conoscenza della celebrazione del processo).
  • D.L. 26-6-2014 n. 92, conv. con l. 117/2014: modifiche agli artt. 275 e 678 c.p.p. con nuovi limiti alla custodia cautelare e procedimento di sorveglianza, modifiche e disposizioni attuative in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell'articolo 3 della convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, nonché di modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all'ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all'ordinamento penitenziario, anche minorile.
  • D.Lgs. 01 luglio 2014, n. 101 Attuazione della Direttiva 2012/13/UE sul diritto all'informazione nei procedimenti penali.

Inoltre, le continue e importanti sentenze della Corte Costituzionale e della Cassazione S.U. hanno via via inciso profondamente sui riti speciali, sul sistema delle prove e sulle caratteristiche strutturali del dibattimento e sono state puntualmente annotate sotto ai rispettivi articoli di riferimento.

STRUTTURA DEI COMMENTI
Il Commento dottrinale e giursprudenziale, articolo per articolo, segue la sistematica del codice, con caratteristiche analoghe alle altre opere della collana "Breviaria Iuris"
Il primo paragrafo è sempre dedicato alla ricognizione delle modifiche legislative intervenute sull’articolo.
Il secondo paragrafo di commento contiene gli eventuali interventi della corte costituzionale.
L'uso del neretto su poche parole chiave facilita la consultazione, già guidata dalla titolazione dei paragrafi, che reca in sé scelte importanti nell’impostazione degli argomenti.
Le sentenze della Corte di Cassazione Sezioni Unite sono tutte evidenziate con un elegante retino grigio.

STRUTTURA DELL'OPERA
- Note per il lettore con le opere, le riviste abbreviate maggiormente citate, i termini ricorrenti abbreviati
- Costituzione
- CODICE DI PROCEDURA PENALE
- Legge 22 aprile 2005, n. 69 (Mandato di arresto europeo)
- Disposizioni attuative e regolamentari
- L'indice analitico rinvia al numero delle norme e consente la rapida consultazione dei contenuti e i collegamenti immediati tra norme.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego