carrello0

Danni da circolazione stradale

Guida operativa dal sinistro al risarcimento

Autori Plenteda Raffaele
— ALTALEX EDITORE — Anno 2013

Le continue novità legislative e giurisprudenziali che intervengono in tema di responsabilità civile da circolazione stradale e nell’ambito dei danni risarcibili impongono un costante sforzo di aggiornamento del professionista e rendono quanto mai opportuno procedere a periodiche riflessioni sulla materia, nella prospettiva di ricondurre ad un quadro unitario e completo le novità che di volta in volta si affacciano sul panorama giuridico. Su queste premesse muove l’impulso che ha indotto a proporre una nuova edizione dell’opera, ideata come strumento di lavoro per gli avvocati e gli operatori del diritto che, nella loro quotidiana attività professionale, si occupano di r.c.a.
Il manuale conserva il suo taglio spiccatamente pratico della prima edizione, incentrato sulla trattazione concreta, una per una, delle singole ipotesi risarcitorie, delle procedure liquidative e delle più rilevanti questioni processuali; l’analisi è stata estesa anche all’area dei danni risarcibili, proponendo i più importanti percorsi giurisprudenziali in tema di danno alla persona.
Il volume è aggiornato alla L. 24 marzo 2012, n. 27 ed alla L. 17 dicembre 2012, n. 221, nonché alle più recenti sentenze di legittimità.

INDICE DELL'OPERA

CAPITOLO I
PRESUPPOSTI OGGETTIVI DI APPLICAZIONE DELL’ART. 2054 C.C.

1. Generalità
2. I presupposti oggettivi. Premessa
3. La nozione di circolazione stradale
3.1. L’area privata soggetta a uso pubblico
3.2. Parcheggio, area condominiale e stazione di servizio
3.3. La sosta e la fermata
4. Veicolo senza guida di rotaie
4.1. La definizione di veicoli
5. Il conducente
5.1. Lo scontro tra veicolo e animale
6. La rilevanza giuridica dei presupposti oggettivi della circolazione stradale

CAPITOLO II
LE REGOLE SPECIALI DI RESPONSABILITÀ

1. Premessa
2. L’ipotesi di responsabilità “a colpa presunta” dell’art. 2054, co. 1, c.c.
3. La prova liberatoria
3.1. Il caso fortuito, la forza maggiore ed il fatto ignoto
3.2. Casistica: macchie d’olio, guasti al veicolo, malore del conducente
3.3. Il fatto del terzo, il fatto del danneggiato e il concorso di colpa
4. Lo scontro tra veicoli. Presupposti
4.1. Il concorso paritario di colpa
4.2. Superamento della presunzione: orientamenti contrapposti
5. La responsabilità del proprietario del veicolo
5.1. Il soggetto responsabile. Comodato, locazione e leasing
5.2. La prova liberatoria
6. La responsabilità per i vizi di costruzione e di manutenzione

CAPITOLO III
LA COLPA NELLO SCONTRO TRA VEICOLI

1. Le regole di comportamento contenute nel Codice della Strada
2. Il tamponamento
3. Il tamponamento a catena
4. La velocità
5. La precedenza
5.1. La precedenza di fatto
6. La particolare ipotesi del segnale stradale abbattuto o divelto
7. La retromarcia
8. La sosta e la fermata irregolare
8.1. L’urto con il veicolo in sosta irregolare
8.2. Il particolare caso dell’intralcio alla manovra di emergenza
9. La salita e la discesa dal veicolo
9.1. L’apertura dello sportello da parte del passeggero
10. I semafori
11. L’invasione di corsia
12. I veicoli in servizio di emergenza
13. La circolazione per file parallele
14. L’allegato A del Regolamento attuativo dell’indennizzo diretto

CAPITOLO IV
LA COLPA SENZA SCONTRO E IL DANNO AL PASSEGGERO

1. Premessa metodologica
2. I sinistri stradali che coinvolgono un solo veicolo
3. L’investimento del pedone
3.1. Le condotte imprudenti del pedone
3.2. La distribuzione dell’onere della prova
4. L’uscita di strada (cenno e rinvio)
5. Il sinistro stradale causato da “turbativa” senza scontro
5.1. Danni senza scontro: lo schema di distribuzione della prova .
6. Il risarcimento dei danni subiti dal terzo trasportato
6.1. Trasporto “contrattuale” e trasporto a titolo di cortesia (cenni)
7. Il trasporto anomalo o contra legem
7.1. La normativa di riferimento
7.2. La posizione della giurisprudenza
7.3. Critiche all’orientamento dominante

CAPITOLO V
L’ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER LA R.C.A.

1. L’obbligo di assicurazione
2. I rapporti con l’art. 2054 c.c.
3. L’ambito territoriale. I sinistri avvenuti all’estero (cenni)
4. La responsabilità del proprietario assicurato. La circolazione del veicolo contro la sua volontà
5. La nozione di terzo nel Codice delle Assicurazioni
6. Il massimale di polizza nella R.C.A.
6.1. La responsabilità ultramassimale: la c.d. mala gestio propria .
6.2. (segue) la c.d. mala gestio impropria
6.3. Pluralità di danneggiati e supero del massimale

CAPITOLO VI
L’AZIONE DIRETTA DEL DANNEGGIATO

1. L’azione diretta del danneggiato
1.2. Certificato di assicurazione e mancato pagamento del premio
2. La rivalsa dell’assicuratore
3. Il Fondo di garanzia per le vittime della strada
3.1. Ipotesi e limiti di intervento del Fondo
3.2. La liquidazione dei danni a cura dell’impresa designata
3.3. L.C.A. ed indennizzo diretto
4. Sinistro causato da veicolo estero
5. Prescrizione dell’azione
5.1. Gli atti interruttivi della prescrizione

CAPITOLO VII
LE PROCEDURE DI RISARCIMENTO DEL DANNO

1. La procedura stragiudiziale di risarcimento
2. La richiesta di risarcimento danni
3. La gestione del sinistro
4. La procedura di risarcimento diretto
4.1. I presupposti di applicabilità
4.2. (segue) la richiesta di risarcimento
4.3. (segue) la gestione del sinistro
4.4. (segue) facoltatività della procedura
5. Il “mutamento” di procedura
6. Le spese di consulenza e assistenza professionale
7. L’indennizzo diretto alla luce di Corte Cost. 19 giugno 2009, n. 180
7.1. Il dictum della Corte Costituzionale
7.2. L’azione ex art. 2054 c.c. “pura”
7.3. L’azione nei confronti della Compagnia del responsabile
8. Il risarcimento del terzo trasportato
8.1. La disciplina introdotta dal Codice delle Assicurazioni
8.2. Art. 141 Cod. Ass. e sinistro con un solo veicolo
9. La regolazione dei rapporti tra Compagnie
10. La nuova mediazione civile
10.1. Mediazione obbligatoria: tra abrogazione e nuova introduzione
10.2. La procedura di mediazione
10.3. L’esito della procedura
10.4. La mancata partecipazione alla mediazione e la proposta “contumaciale”

CAPITOLO VIII
I DANNI RISARCIBILI

1. Premessa
2. Che cos’è il danno
3. Le due categorie di danno: patrimoniale e non patrimoniale
3.1. La funzione del risarcimento
4. Le singole poste di danno patrimoniale
4.1. I danni materiali e la loro valutazione
4.1.1. La rimborsabilità dell’IVA
4.2. Il danno da “fermo tecnico”
4.3. Il danno alla capacità lavorativa
4.3.1. Soggetti non percettori di reddito: disoccupato, studente e minore
4.3.2. La riduzione della capacità lavorativa nei soggetti non percettori di reddito: la casalinga
5. Il danno non patrimoniale
5.1. Il danno biologico
5.1.1. Il danno biologico alla luce della L. n. 32/2012
5.1.2. I criteri di valutazione del danno biologico: le tabelle
5.2. Il danno morale
5.3. Il danno esistenziale
5.4. Le pronunce delle Sezioni Unite dell’11 novembre 2008
5.5. La concezione del danno non patrimoniale successiva alle sentenze delle Sezioni Unite
5.6. Il danno da perdita del rapporto parentale
5.7. Il danno da perdita della vita ed il danno “catastrofale”
6. Rivalutazione ed interessi nel risarcimento da fatto illecito

CAPITOLO IX
PROFILI PROCESSUALI E DI PROVA

1. Azione giudiziale e problemi di legittimazione passiva
2. La proponibilità dell’azione giudiziale
2.1. L’art. 145 Cod. Ass.
2.2. Questioni attinenti al contenuto della richiesta di risarcimento
2.3. Lo spatium deliberandi da riconoscere alla Compagnia
2.4. La proponibilità della domanda riconvenzionale e della domanda ex art. 2054 c.c.
2.5. Il frazionamento del credito e l’abuso del processo
3. Il litisconsorzio
4. L’intervento volontario
5. Il rito del lavoro
6. Liquidazione anticipata di una somma di denaro
7. Profili di prova dell’an debeatur: il modulo C.A.I.
8. (segue): la ricostruzione tecnica della dinamica del sinistro
9. Profili di prova del danno al veicolo

RASSEGNA DELLE NOVITÀ GIURISPRUDENZIALI
INDICE ANALITICO
BIBLIOGRAFIA

 
ACQUISTA INSIEME
PREVIOUSPrevious
Danni da circolazione stradale + ebook
€ 44,10 +IVA (-36%) € 28,44 +IVA
NEXTNext
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
La nuova giurisprudenza civile commentata
€ 230,00 +IVA (-50%) € 115,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Danno e Responsabilità
€ 215,00 +IVA (-50%) € 107,50 +IVA
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego