carrello0

Assistenza e protezione delle vittime di reato

Autori Di Tullio D'Elisiis Antonio
— ALTALEX EDITORE — Anno 2016

Con il decreto legislativo in commento è stato sensibilmente rafforzato il sistema di tutele riconosciute alla parte offesa per effetto dell’attuazione della direttiva 2012/29UE. Partendo dall’analisi di questa direttiva si permette, o quanto meno si agevola, l’esercizio di questo diritto dal momento che lo scopo di questa normativa comunitaria è proprio quello di «garantire che le vittime di reato ricevano informazione, assistenza e protezione adeguate e possano partecipare ai procedimenti penali» (art. 1, par. 1, primo capoverso, direttiva 2012/29 UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 25/10/2012) dato che i diritti riconosciuti nel decreto legislativo attuativo, quale, ad esempio, quello di ricevere informazioni adeguate e comprensibili sullo stato del procedimento, si pongono in quest’ottica giuridica..

PIANO DELL'OPERA
Capitolo I - La direttiva 2012/29UE
Capitolo II - L. delega 06/08/2013, n. 96
Capitolo III - Il D.Lgs. 15/12/2015, n. 212
Capitolo IV - Le informazioni e le altre comunicazioni che la parte offesa ha il diritto di sapere
Capitolo V - Il diritto della parte offesa ad avere un interprete
Capitolo VI - Le nuove cautele riconosciute alla parte offesa che versi in condizione di particolare vulnerabilità
Capitolo VII - Le altre innovazioni legislative apportate con il D.Lgs. 15/12/2015, n. 212
Conclusioni
Riferimenti normativi
Tabelle riepilogative
Indice analitico-alfabetico
Bibliografia

 
ACQUISTA INSIEME
PREVIOUSPrevious
Assistenza e protezione delle vittime di reato + ebook
€ 36,00 +IVA (-37%) € 22,60 +IVA
NEXTNext
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego