carrello0
Sorl search: False
7 prodotti relativi a treu tiziano
Filtra per
Argomento
Welfare aziendale 2.0
A cura di: Treu Tiziano

Il nuovo volume a cura del Prof. Tiziano Treu, ritorna sul tema del benessere in azienda analizzando una serie di misure, inserite nella legge di Stabilità, 2016 dirette ad incidere nei rapporti di fidelizzazione in azienda ed a rilanciare le performance. Sono misure volte ad incentivare il sistema di welfare aziendale sia attraverso il canale degli accordi aziendali sia nel caso di interventi di decontribuzione e defiscalizzazione per le aziende che concedono servizi e prestazioni di welfare ai dipendenti. Le aziende inoltre potranno contare anche su una esenzione dall’IRPEF nei casi di utilizzazione di opere e servizi messi a disposizione dei dipendenti e loro familiari, sempreché rientranti in accordi contrattuali o regolamenti aziendali. Il volume esamina molteplici altri aspetti come la detassazione dei premi di produttività, i vantaggi fiscali per la previdenza complementare, la trasformazione del premio in beneficio pensionistico o l’accesso a servizi sanitari e si conclude con un’ampia sezione di casi aziendali e di interviste a più di 20 primarie società italiane

Editore: Ipsoa Indicitalia
Anno: 2016
€ 50,00 (-15%) € 42,50
CARTA
+ 2 opzioni di acquisto
Contratto di Rete
Autori: Treu Tiziano

Il volume delinea la disciplina attraverso cui con un singolo contratto, più datori di lavoro possano condividere la prestazione di un lavoratore, superando definitivamente il principio di datore di lavoro unico. Vengono inoltre trattate le questioni inerenti il tema della Codatorialità, della Governance con cui si realizza il potere di gestione. La trattazione si completa con l’analisi del quadro fiscale nonché degli elementi di contatto con la tematica degli appalti. In conclusione alcuni esempi di contratto di rete in cui si sono manifestate le più significative applicazioni: “Ricerca e sviluppo”, “Internazionalizzazione”, Welfare aziendale”, “Gestione del personale e modello Infragruppo”, “Sfruttamento e valorizzazione del territorio”. Da ultimo le schede settoriali che analizzano la diffusione dei contratti di rete nei settori più rappresentativi del tessuto imprenditoriale italiano: Agroalimentare, Moda, Arredo, Meccanica e Automazione, Costruzioni, Turismo, Servizi di Informazione e Comunicazione, Siderurgia.

Editore: Ipsoa
Anno: 2015
€ 40,00 (-20%) € 32,00
CARTA
+ 2 opzioni di acquisto
Diritto del lavoro - Vol. II: Il rapporto di lavoro subordinato

A pochi mesi dall’uscita del Diritto sindacale nella sua ultima edizione vede la luce questa versione aggiornata del Rapporto di lavoro subordinato, destinata ad accompagnare gli studenti all’incontro con una materia attraversata, ormai da più di un trentennio, da istanze contraddittorie (tutela vs. flessibilità) e ricorrenti tentativi di rifondazione dei propri presupposti applicativi fondamentali (subordinazione, para-subordinazione, autonomia). A sola distanza di tre anni dalla precedente edizione (2013), il manuale del Rapporto di lavoro subordinato si presenta ancora una volta profondamente modificato dalla sequenza di provvedimenti legislativi varati, dopo la breve ed incerta parentesi del Governo Letta, dal Governo Renzi a partire dal 2014. Tale riforma (definita Jobs Act) ha esordito con un intervento “secco” diretto ad aumentare la flessibilità c.d. in entrata attraverso l’eliminazione del requisito causale del contratto a tempo determinato (D.L. n. 34/2014, c.d. decreto Poletti, convertito con L. 16 maggio 2014, n. 78) ed ha poi proseguito con l’emanazione di una legge delega (L. 10 dicembre 2014, n. 183) ad ampio raggio, spaziante dal rapporto al mercato del lavoro, dalla flessibilità “in entrata” alla flessibilità “in uscita” (ben oltre la riforma Fornero), dai servizi per l’impiego alle politiche attive del lavoro. Il cuore della riforma, come risulta dalla legge di stabilità per il 2016 e dai primi decreti attuativi (D. L gs. 4 marzo 2015, n. 22 e D. Lgs. 4 marzo 2015, n. 23) è la riaffermazione della centralità del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, la cui stipulazione è incentivata da un lato con l’introduzione di un incentivo contributivo triennale e dall’altro con il quasi totale superamento della tutela reale a favore di una più blanda (ma certa, perché connessa all’anzianità di servizio) tutela risarcitoria (c.d. Contratto a tutele crescenti).

Editore: Utet Giuridica
Anno: 2016
€ 43,00
CARTA
Diritto del lavoro - Vol. I: Il diritto sindacale

Questo manuale di Diritto sindacale ormai da più di un trentennio costituisce per gli studenti uno strumento indispensabile per la conoscenza dei principi giuridici e delle dinamiche delle relazioni collettive in Italia.
Il volume offre una sensibile ricostruzione dei percorsi auto-ricompositivi intrapresi dal diritto sindacale nell'ultimo triennio (2013-2015), nel tentativo di contrastare la situazione di incertezza generatasi non solo a seguito della vicenda Fiat, ma anche in risposta alle molteplici sollecitazioni provenienti dall'inquieto fronte dell'economia e della disciplina del rapporto individuale di lavoro, questìultima giunta nell'anno in corso ad un suo peculiare epilogo con il c.d. Jobs Act.
Il manuale analizza attentamente la sequenza di Accordi Interconfederali che confluiti nel c.d. Testo Unico sulla rappresentanza sindacale del 10 gennaio 2014, perseguono l'obiettivo della regolamentazione del sistema su base volontaristico-autonoma, in concorrenza con quella che sembrerebbe esseer nulla più che una ricorrente tentazione del legislatore di porre mani alla complessa materia della rappresentanza sindacale, senza mai giungere ad una formula normativa coerente con l'assetto sociale e politico del momento.
Sono state riformulate ampie parti dei capitoli dedicati all'evoluzione del diritto sindacale e della contrattazione colletiva, nel capitolo sulla rappresentatività sindacale si è dato conto della sentenza della Corte Costituzionale n. 231/2013 che ha riformulato il testo dell'art. 19 St. lav. aprendo scenari inediti per le nostre relazioni collettive; quanto al pubblico impiego privatizzato l'aggiornamento si è esteso agli ultimi ritocchi normativi apportati alla Riforma Brunetta dalla legge n. 114/2014, che promettono assai più di quanto mantengono in tema di riapertura alla partecipazione sindacale; infine i capitoli sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali sono stati arricchiti dai riferimenti alle più recenti decisioni giurisprudenziali e delibere della Commissione di Garanzia.

Editore: Utet Giuridica
Anno: 2015
€ 32,00
CARTA
Diritto del lavoro dell'Unione Europea

Autorevole testo della materia che per primo, vent’anni orsono, ha colmato il vuoto esistente nella manualistica universitaria su questa disciplina. La settima edizione del Manuale, pur mantenendo immutata la sua struttura si presenta ampiamente rivista nelle varie parti e dà conto delle novità, normative e giurisprudenziali, intervenute sino a gennaio 2016.

Editore: Cedam
Anno: 2016
€ 40,00
CARTA
Codice del lavoro
Editore: EGEA
Anno: 2013
€ 48,00
CARTA