carrello0

1940: battaglie nel cielo di Londra

RES GESTAE — Anno 2014
Dopo la vittoriosa battaglia di Francia, lo Stato Maggiore tedesco, ormai padrone di tutta la costa atlantica dalla Norvegia a Bordeaux, cominciò a pensare all'invasione della Gran Bretagna. Solo con la sconfitta della maggiore avversaria, Hitler avrebbe potuto infatti vincere la gigantesca partita iniziata nel settembre 1939. Infatti, le sue reiterate offerte di pace erano state respinte dal nuovo premier britannico, Churchill, e una soluzione di compromesso del conflitto appariva quindi impossibile. Perché le divisioni ammassate intorno a Calais avessero buone probabilità di riuscita nel caso di un attacco alle isole britanniche, occorreva quindi che l'intera organizzazione militare, economica e civile dell'Inghilterra fosse sconvolta dalle fondamenta. Per ottenere questo risultato, Hitler non aveva che un'arma: la Luftwaffe, l'aviazione tedesca, che, nella caccia come nel bombardamento, aveva clamorosamente dimostrato la sua superiorità durante le campagne di Norvegia e di Francia. Ma le cose andarono diversamente... Un testo documentato per ricostruire l'anno più critico e decisivo della Seconda Guerra Mondiale e la leggendaria resistenza inglese.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
La nuova giurisprudenza civile commentata
€ 230,00 +IVA (-30%) € 161,00 +IVA
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-30%) € 112,00 +IVA
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-30%) € 137,00 +IVA
Diritto e pratica tributaria
€ 290,00 +IVA (-30%) € 203,00 +IVA
Int'l Lis
€ 59,00 +IVA (-31%) € 41,00 +IVA
Amministrazione & Finanza
€ 289,00 +IVA (-30%) € 202,00 +IVA
Bilancio e reddito d'impresa
€ 199,00 +IVA (-30%) € 139,00 +IVA
Famiglia e diritto
€ 215,00 +IVA (-30%) € 151,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego