carrello0

Acquedotti e fontane del Rinascimento in Toscana. Acqua, architettura e città al tempo di Cosimo I dei Medici

Autori Ferretti Emanuela
— OLSCHKI — Anno 2016
In una città caratterizzata per secoli dalla presenza di pozzi, l'iniziativa di Cosimo dei Medici di costruire una rete idrica per alimentare la prima grande fontana della storia di Firenze costituisce un evento di grande rilievo. Nei decenni centrali del Cinquecento Roma, Bologna, Firenze, Genova, Messina, Napoli, Palermo sono interessate dalla creazione e dal miglioramento di sistemi di adduzione, oppure solo da progetti per la loro realizzazione. È possibile così edificare monumentali fontane, sempre più complesse nell'assetto scultoreo e nelle finalità politico-celebrative, in stretta relazione con lo spazio urbano da qualificare.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
La nuova giurisprudenza civile commentata
€ 230,00 +IVA (-30%) € 161,00 +IVA
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-30%) € 112,00 +IVA
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-30%) € 137,00 +IVA
Diritto e pratica tributaria
€ 290,00 +IVA (-30%) € 203,00 +IVA
Int'l Lis
€ 59,00 +IVA (-31%) € 41,00 +IVA
Amministrazione & Finanza
€ 289,00 +IVA (-30%) € 202,00 +IVA
Bilancio e reddito d'impresa
€ 199,00 +IVA (-30%) € 139,00 +IVA
Famiglia e diritto
€ 215,00 +IVA (-30%) € 151,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego