carrello0

Memento Pratico - Crisi d'impresa e Fallimento 2016

Procedure concorsuali

Autori AA.VV .
— MEMENTO — Anno 2016

Aggiornato al 18/12

Il diritto fallimentare negli ultimi anni ha subito radicali modifiche e l’impresa è sempre più incentivata ad affrontare la crisi per evitare l’insolvenza e quindi il fallimento e i numerosissimi interventi legislativi in materia hanno indicato una direzione precisa all’impresa: affrontare la crisi e trovare un accordo con i creditori per evitare l’insolvenza e quindi il fallimento.

La prima parte del Memento è quindi dedicata agli strumenti di risanamento della crisi: il concordato preventivo, gli accordi di ristrutturazione dei debiti (quello ordinario e quelli particolari per l’impresa indebitata con creditori finanziari), il piano attestato di risanamento e le procedure in caso di sovra indebitamento. Seguono poi la trattazione del fallimento, della liquidazione coatta amministrativa e dell’amministrazione straordinaria. Completano l’opera gli adempimenti fiscali e contabili e la disciplina penale.

L’appendice riporta tre esempi pratici redatti dai professionisti della PricewaterhouseCoopers: un piano attestato, un accordo di ristrutturazione e un concordato preventivo (un ricorso del debitore e la proposta concorrente del creditore, completi della relativa relazione del professionista).

L’opera è aggiornata con tutta la normativa e la giurisprudenza più recente illustrata con un taglio pratico e concreto, grazie anche alle centinaia di tabelle esplicative e agli schemi riepilogativi.


PRINCIPALI NOVITA' DELL'EDIZIONE 2016

Le principali novità all’interno dell’ed 2016, introdotte soprattutto dal DL 83/2015 conv. in L. 132/2015, sono:

  • per le imprese in crisi che vogliono avviare un risanamento: possibilità di chiedere finanziamenti urgenti
  • importanti novità relative al concordato preventivo:
    • creditori chirografari: la proposta deve garantire il pagamento di almeno il 20% del loro credito
    • approvazione delle proposte di concordato: eliminazione del silenzio-assenso dei creditori
    • il creditore può avanzare proposte concorrenti rispetto a quella del debitore, da sottoporre poi al voto dei creditori
    • possibilità di fare offerte concorrenti nel concordato c.d. chiuso
    • contratti pendenti: disciplina uniformata con quella del fallimento, comprese le norme in tema di leasing
  • possibilità per l’impresa in crisi di concludere un nuovo accordo di ristrutturazione o una convenzione di moratoria con i principali creditori finanziari (banche o intermediari), estendendone poi gli effetti agli altri
  • particolari modifiche nella procedura di fallimento:
    • requisiti per la nomina a curatore;
    • riduzione dei termini di gestione della procedura e possibilità, in caso di liquidazione dell’attivo, di chiudere il fallimento anche in pendenza di cause;
    • corsia preferenziale per la soluzione delle controversie giudiziali pendenti
  • estensione della disciplina penale anche ai nuovi strumenti di risanamento
  • novità per l’amministrazione straordinaria in tema di cassa integrazione guadagni, di attuazione del programma di liquidazione e di disciplina delle imprese grandissime (DL 1/2015 conv. in L. 20/2015)


PIANO DELL'OPERA

Soggetti interessati

  • Chi è l’imprenditore commerciale
  • Imprenditori-persone fisiche
  • Società
  • Soci
  • Associazioni, fondazioni, enti pbblici e altri enti

Crisi e insolvenza

Strumenti di risanamento della crisi
Finanziamento all’impresa
Procedure in caso di crisi da sovraindebitamento
Piano attestato di risanamento
Accordo di ristrutturazione dei debiti
Misure in caso di prevalente indebitamento con banche e intermediari finanziari
Concordato preventivo
Transazione fiscale e previdenziale

Fallimento

Chi può fallire
Apertura del fallimento

Dichiarazione di fallimento
Organi del fallimento
Effetti della sentenza di fallimento

Attività durante il fallimento
Adempimenti iniziali
Programma di liquidazione
Decisioni relative all’impresa e all’azienda
Contratti in corso di esecuzione

Creditori
Ricostruzione dell’attivo
Revocatoria fallimentare
Revocatoria ordinaria

Accertamento e formazione del passivo
Insinuazione del passivo
Domande di rivendicazione e restituzione
Formazione dello stato passivo
Impugnazione dello stato passivo

Liquidazione dell’attivo
Ripartizione dell’attivo

Conclusione della procedura
Concordato fallimentare
Cessazione del fallimento
Esdebitazione

Liquidazione coatta amministrativa
Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi
Regole comuni alle procedure concorsuali

Questioni penali
Adempimenti fiscali
Adempimenti contabili
Aspetti internazionali

ESEMPI DI RISANAMENTO
Piano attestato di risanamento (piano e attestazione)
Accordo di ristrutturazione dei debiti (piano e attestazione)
Concordato preventivo con continuità aziendale (ricorso e relazione)
APPENDICE NORMATIVA
Legge Fallimentare
Legge sulla crisi da sovraindebitamento
Amministrazione straordinaria
Decreto Parmalat

Indice per articolo
Indice analitico

Fallimento

Soggetti interessati
Apertura del fallimento
Chi può fallire
Apertura del fallimento
  • Dichiarazione di fallimento
  • Organi del fallimento
  • Effetti della sentenza di fallimento
Attività durante il fallimento
  • Adempimenti iniziali
  • Programma di liquidazione
  • Decisioni relative all’impresa e all’azienda
  • Contratti in corso di esecuzione
Creditori
Ricostruzione dell’attivo
  • Revocatoria fallimentare
  • Revocatoria ordinaria
Accertamento e formazione del passivo
  • Insinuazione del passivo
  • Domande di rivendicazione e restituzione
  • Formazione dello stato passivo
  • Impugnazione dello stato passivo
Liquidazione dell’attivo

Ripartizione dell’attivo

Conclusione della procedura
  • Concordato fallimentare
  • Cessazione del fallimento
  • Esdebitazione

Liquidazione coatta amministrativa
Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi
Regole comuni alle procedure concorsuali


  • Questioni penali
  • Adempimenti fiscali
  • Adempimenti contabili
  • Aspetti internazionali

ESEMPI DI RISANAMENTO

  • Piano attestato di risanamento (piano e attestazione)
  • Accordo di ristrutturazione dei debiti (piano e attestazione)
  • Concordato preventivo con continuità aziendale (ricorso e relazione)

APPENDICE NORMATIVA

  • Legge Fallimentare
  • Legge sulla crisi da sovraindebitamento
  • Amministrazione straordinaria
  • Decreto Parmalat


Indice per articolo
Indice analitico

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Legge Fallimentare - Formulario Commentato
€ 130,00 (-20%) € 104,00
Novità
€ 560,00 +IVA (-50%) € 280,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego