carrello0

Sicurezza del lavoro nei cantieri

INDICITALIA

GUARDA LA DEMO

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Sicurezza del lavoro nei cantieri è uno strumento pratico e completo, ricco di contenuti tecnici, destinato ai soggetti tenuti all’applicazione della normativa in materia di igiene e sicurezza del lavoro nei cantieri edili.
Permette di affrontare con successo le problematiche relative sia alla redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC), sia del Piano Operativo di Sicurezza (POS) e del Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio (PIMUS)
Il software “Sicurezza del lavoro nei Cantieri” sviluppato fin dal 1998 da Indicitalia, gruppo W.K.I., ha accompagnato in questi anni i coordinatori, le imprese e gli altri soggetti nel processo di innalzamento della sicurezza a fattore strumentale del lavoro offrendo un costante e progressivo contributo in procedure, analisi e documentazioni tecniche.
La nuova versione 2013, che viene adesso presentata, risulta rinnovata nell’interfaccia grafica e nelle funzionalità rese disponibili: in tali vesti rappresenterà ancora di più uno strumento pratico e completo, ricco di contenuti tecnici, destinato a tutti i soggetti coinvolti nelle attività di cantiere.
L'opera è strutturata in due parti: gestionale e di consultazione.

1) La parte gestionale comprende la procedura che consente di redigere PSC, POS e PIMUS richiesti dalla normativa in vigore, il calcolo dei costi della sicurezza redatto sulla base del listino ufficiale della Regione Lombardia, il Fascicolo con le caratteristiche dell’opera: tali documenti sono corredati da aggiornati strumenti di editor e di visualizzazione grafiche.

Piano di Sicurezza e di Coordinamento (PSC)
La procedura è finalizzata alla redazione ed alla gestione del piano di sicurezza e di coordinamento. La metodologia adottata prevede l’analisi dei processi lavorativi e la loro divisione in varie fasi; per ciascuna di queste si provvede all’identificazione dei pericoli, al confronto con gli standards normativi o di buona tecnica e alla valutazione dei rischi.
Il PSC, realizzato conformemente a quanto previsto dal D.Lgs. n. 81/2008, si articola nelle seguenti parti:
- l’anagrafe del cantiere e l’analisi del contesto;
- la gestione dati anagrafici relativi alle imprese e lavoratori autonomi;
- la relazione tecnica;
- l’elenco dei documenti allegati al piano;
- la valutazione dei rischi delle attività lavorative presenti in cantiere;
- i Costi della Sicurezza con a disposizione il listino della Regione Lombardia mantenuto costantemente aggiornato;
- il diagramma di Gantt per la pianificazione delle attività dove è possibile suddividere il cantiere in aree e quindi seguire il controllo delle interferenze per ogni area delle fasi lavorative presenti.
- le misure organizzative per confinare le situazioni pericolose derivanti dalla contemporaneità di lavorazioni di varie imprese;
- il fascicolo per le informazioni utili ai fini della sicurezza;
- Strumenti Cad: è presente uno strumento cad per gestire le planimetrie e markup;
- documentazione grafica: è presente una sezione nella quale inserire immagini e disegni a corredo del documento
- la segnaletica di cantiere;
- DocumentInspector: l’innovativo strumento DocumentInspector è in grado di rilevare eventuali inesattezze formali e incongruenze.
Inoltre è possibile importare i piani egli archivi dalla precedente versione.
Il PSC è corredato infine da una check list di controllo e valutazione del piano redatto.

Piano Operativo di Sicurezza (POS)
Per quanto riguarda il POS, conformemente a quanto disposto dal D.Lgs. n. 81/2008, sono presenti le seguenti sezioni:
a) anagrafe del cantiere e analisi del contesto;
b) gestione dati anagrafici relativi alle imprese e dei lavoratori delle imprese esecutrici;
c) relazione descrittiva;
d) valutazione dei rischi delle attività lavorative presenti in cantiere;
e) definizione delle procedure esecutive;
f) la lista di controllo del POS;

Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio (PIMUS)
Il PIMUS si articola nelle seguenti sezioni:
a) anagrafe del cantiere e analisi del contesto;
b) relazione descrittiva dell’opera;
c) pianificazione delle attività correlate;
d) schemi e disegni.

2) La parte di consultazione, invece, offre ampie note redazionali recanti una illustrazione sistematica del quadro normativo, una raccolta completa delle fonti di documentazione ed una una sezione dedicata alle FAQ List
Note redazionali: Ciascuna nota espone, con taglio operativo, il quadro normativo ed i criteri applicativi della disciplina legale e tecnica sulla materia, fornisce suggerimenti operativi, evidenzia eventuali questioni interpretative ed i casi di inadempienze sanzionate.
FAQ List: Vengono riportati i quesiti maggiormente significativi e/o ricorrenti posti dagli abbonati con le relative risposte degli esperti.
Correlazioni: In ogni sezione e per ogni tipo documento è presente una sezione dedicata alle "correlazioni" per rendere subito disponibili tutte le informazioni relative all'argomento in consultazione.
Fonti di documentazione: La prassi e tutta la normativa (statale, regionale e comunitaria) nel testo vigente e coordinato arricchito dalla presenza di tutti i prezzari regionali; i documenti divisi in articoli con indice navigabile saranno ricercabili per estremi, nomi correnti o full text; dove previsto sarà possibile consultare tra le correlazioni direttamente le schede delle fasi di lavoro pertinenti.
Massime e Sentenze: Tutti i documenti presenti sono ricercabili anche tramite Ente e/o Sezione..
Altre funzionalità: Archivia, annota, salva le ricerche effettuate e ricerca trasversale tra tutte le sezioni della banca dati, sono solo alcune delle nuove funzionalità introdotte in questa nuova versione.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
ISL  Igiene & sicurezza del lavoro
€ 195,00 (-50%) € 97,50
Urbanistica e appalti
€ 235,00 (-50%) € 117,50
NEXTNext
Attendere prego