carrello0

Acqua, servizio pubblico e partecipazione

A cura di Andreis M.
— GIAPPICHELLI — Anno 2016
"È stato osservato che il diritto delle acque si è evoluto in stretta coesione con il diritto amministrativo. Ma prima ancora poiché le organizzazioni e i primi agglomerati abitativi sono nati nelle zone bagnate dalle piogge e le cosiddette civiltà fluviali, in aree in cui le precipitazioni erano scarsissime, si sono sviluppate proprio in prossimità delle più rilevanti risorse idriche, a ben vedere l'acqua è all'origine della vita in senso ampio e per quanto qui interessa all'origine della vita sociale. E dunque all'origine della storia delle regole sull'utilizzo delle risorse idriche, fonti essenziali per la sopravvivenza, lo sviluppo, l'economia delle collettività. Ben può dirsi allora che le acque sono all'origine della nascita degli ordinamenti giuridici. La disciplina pubblicistica delle acque è risalente ma solo di recente è stato avviato un percorso che muovendo dalla regolazione del loro uso individuale è passato alla regolazione dello sfruttamento per la produzione di energia idroelettrica, ma pure alla distribuzione dell'acqua potabile a tutela della salute." (Massimo Andreis)
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Studium Iuris
€ 155,00 (-32%) € 105,00
Urbanistica e appalti
€ 235,00 +IVA (-30%) € 165,00 +IVA
Giornale di Diritto Amministrativo
€ 230,00 +IVA (-30%) € 161,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego