carrello0

'Negotium mixtum cum donatione'

Origini terminologiche e concettuali

Autori Scevola Roberto
— CEDAM — Anno 2008

L’autore approfonditamente indaga, con acuto e sottile argomentare, le origini terminologiche e concettuali, nel diritto romano classico e nel sottostante pensiero giurisprudenziale, del fenomeno, di controversa configurazione, del negotium mixtum cum donatione, connotato dalla coesistenza di elementi onerosi e di contenuti funzionali alla realizzazione di effetti liberali, sulla base di un’espressione che ha trovato ampio riscontro negli ordinamenti continentali moderni.
Il volume affronta, quindi, la trattazione dell’istituto di cui al titolo, muovendo dalla sua originaria prospettazione aristoniana, per esaminare l’elaborazione datane da Pomponio (elaborazione parzialmente innovativa), per giungere all’orientamento di Ulpiano, che avrebbe costituito l’approdo finale cui sarebbe pervenuto il pensiero giurisprudenziale in fatto di negotium mixtum cum donatione, in seguito travolto dalla legislazione costantiniana la quale configurò la donazione in termini contrattuali. In questo modo venne a spezzarsi il preesistente equilibrio tra causa negoziale tipica e causa donationis intesa come causa di acquisto, determinando il presupposto per la formulazione delle moderne teorie di negozio misto.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego