carrello0

La legge fallimentare

Commentario teorico-pratico

A cura di Ferro Massimo
— CEDAM — Anno 2014

> GUARDA IL BOOKTRAILER CON L'AUTORE!

Dopo la riforma del diritto fallimentare del 2005-2007 e le numerose incursioni normative del 2011-2013 (inclusa da ultimo la Legge n.9/2014), questa nuova edizione si propone di mettere ordine nel mutato quadro teorico e ricognitivo delle prassi (della maggior parte dei tribunali fallimentari d’Italia, proponendo solo le tesi seriamente praticabili e giudizialmente valide), delle posizioni dottrinali, degli indirizzi di merito (tribunali e corti d’appello), di legittimità e costituzionali. L’obiettivo è duplice: un’agevole consultazione operativa ed un approfondimento scientifico esaustivo, capace di offrire - ad 8 anni dall’entrata in vigore della riforma - molte soluzioni consolidate e spunti sempre nuovi per le questioni ancora aperte per l'interprete.

La terza edizione è pertanto aggiornata a:

  • l. 21-2-2014, n. 9 di convers. con modifiche del d.l. destinazione Italia (d.l. 23.12.2013 n. 145), con novità in tema di crediti prededucibili e distribuzione delle somme e protezione della continuità aziendale;
  • D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla L. 9 agosto 2013, n. 98 che ha apportato ulteriori modifiche alle norme in tema di concordato preventivo (art. 161 l.f.), rendendolo di fatto un istituto centrale delle procedure concorsuali, con la distinzione ormai netta tra concordato ordinario e concordato con riserva;
  • l. 24.12.2012, n. 228 (l. finanziaria 2013) che ha modificato l’art. 93 l. fall. (domanda di ammissione al passivo) e disciplinato ancora il deposito telematico degli atti processuali nelle procedure concorsuali;
  • D.L. 18.10.2012, n. 179, convertito in l. 17.12.2012, n. 221 (con novità in tema di comunicazioni con mezzi elettronici, es. modifiche agli artt. 15, Procedimento per la dichiarazione di fallimento, Art. 95, Progetto di stato passivo e udienza di discussione, Art. 101 Domande tardive di crediti, introduzione dell’art. 31 bis, Comunicazioni del curatore, ecc.);
  • D.L. 22.6.2012, n. 83, convertito in l. 7.8.2012, n. 134, con la nuova disciplina del piano attestato di risanamento, di cui all’art. 67, lett. d], l. fall., e dei rapporti giuridici pendenti (es. azioni revocatorie e art. 69-bis Decadenza dall'azione e computo dei termini) oltre che del concordato (a mero titolo di esempio modifiche agli artt. 161 Domanda di concordato, e gli accordi di ristrutturazione dei debiti, 182-bis e ss.) e le novità in tema di false attestazioni (Art. 236 bis);
  • D.M. 25 gennaio 2012, n. 30, adeguamento dei compensi spettanti ai curatori fallimentari e la determinazione dei compensi nelle procedure di concordato preventivo;
  • D.L. 6.7.2011, n. 98, convertito in legge 15.7.2011, n. 111, che ha esteso agli imprenditori agricoli la disciplina degli accordi di ristrutturazione dei debiti e della transazione fiscale;
  • D.M. Giustizia 21.2.2011, n.44 (Regolam. Registri informatici, Reginde).

L’opera è un commentario articolo per articolo, con in più la praticità di avere subito sott’occhio, oltre alla norma vigente, anche la norma previgente (nella doppia versione, ante 1° gennaio 2008 e ante 2006 e successive), nonché le norme correlate, per agevolare l'operatore del diritto nella rapida ricognizione delle fonti.
Ogni commento va dritto al sodo delle problematiche - segnalate in neretto nei paragrafi - e solo in seconda battuta dà conto dell'evoluzione della materia; è diviso in paragrafi e sottoparagrafi numerati, con ampio uso di neretti e rinvii e citazioni brevissime. Alla fine di ogni articolo commentato vi è infatti un’ampia bibliografia e l’elenco della giurisprudenzain ordine di importanza (corte cost, cass. s.u., cass., app., trib.) e in ordine cronologico.
Alcuni focus puntualizzano in dettaglio aspetti operativi strettamente connessi a temi di attualità per la difficile interpretazione o i rapporti con discipline esterne al diritto fallimentare. In chiusura di commento anche accenni alla valutazione di costituzionalità e alla normativa comunitaria e fiscale.
Chiude l’opera un indice analitico molto dettagliato, più di 30 pp di voci e sottovoci che rinviano al numero dell’articolo della legge fallimentare.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego