carrello0

Il sistema di bilancio degli enti finanziari e creditizi

Dagli schemi obbligatori al prospetto delle variazioni del patrimonio di vigilanza

Autori Cimini Riccardo
— CEDAM — Anno 2016

Il bilancio degli enti finanziari e creditizi italiani è stato oggetto, nel corso del tempo, di profonde trasformazioni che hanno riguardato tanto gli aspetti formali quanto quelli sostanziali. Soprattutto negli aspetti formali, il contenuto degli schemi e delle tabelle della Nota integrativa si è progressivamente arricchito e, anche grazie agli interventi di Banca d’Italia, è stato reso coerente sia con le regole di valutazione dei principi contabili internazionali di riferimento sia con il loro modello di business.
Dopo aver ricostruito, nel primo capitolo, il processo evolutivo della disciplina giuridica ed economico-aziendale del bilancio degli intermediari finanziari e creditizi, il volume si sofferma, nei cinque capitoli successivi, sulle modalità di rappresentazione delle voci in esso indicate e sui connessi aspetti valutativi. Alla luce delle considerazioni svolte nel testo, sembra ragionevole affermare che il processo evolutivo dell’informativa di bilancio non sia ancora compiuto. A tale riguardo, nel settimo ed ultimo capitolo del volume, si ipotizza la struttura di un Prospetto delle variazioni del patrimonio di vigilanza (o dei fondi propri, utilizzando la denominazione del terzo accordo sul capitale), alla luce sia dell’importanza che riveste il patrimonio di vigilanza negli enti finanziari e creditizi sia del maggior peso che gli investitori attribuiscono a tale configurazione di capitale rispetto, ad esempio, al patrimonio netto tradizionale.
È auspicabile che Banca d’Italia recepisca nelle sue istruzioni il contenuto di tale schema, per fare in modo che il bilancio delle società che è chiamata a vigilare ne rifletta le peculiarità e risponda al mutamento delle esigenze conoscitive di coloro che, a vario titolo, sono interessati alla sua informativa.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego