ABF e supervisione bancaria - Capriglione Francesco, Pellegrini Mirella - Libri - Cedam | ShopWKI
carrello0

ABF e supervisione bancaria

A cura di Capriglione Francesco, Pellegrini Mirella
— CEDAM — Anno 2011

 Negli ultimi decenni si è registrato nel nostro Paese un incremento della litigiosità a fronte del quale non sono state disposte adeguate modifiche del diritto processuale in grado di alleggerire l’onere di un contenzioso in continua espansione. Taluni tentativi del legislatore di attuare innovazioni volte ad accelerare i tempi di risoluzione delle controversie si sono rivelati poco idonei, lasciando aperta l’esigenza di rinvenire nuovi meccanismi e più efficienti tecniche procedimentali.
In tale ambito si colloca la rivisitazione della formula di conciliazione preventiva all’intrapresa di azioni giudiziarie, modulo ordinatorio che, per quanto riguarda il settore della finanza e del credito, ha avuto un precedente storico nell’ombudsman bancario ed ha trovato puntuale consacrazione, a livello normativo, in talune disposizioni della legge 262 del 2005, nel contesto di un più ampio intervento volto a realizzare la tutela del risparmio.
Più in particolare rileva la costituzione di apposite entità (Camera di conciliazione a Arbitro bancario Finanziario) che sono preordinate essenzialmente a finalità di prevenzione (nell’avvio di azioni giudiziarie) e di semplificazione nella risoluzione delle controversie.
Si è assolta, per il loro tramite, una funzione correlata a quella della “mediazione”, ricorrendo quivi la medesima ratio posta a fondamento di alcuni recenti interventi disciplinari che hanno dato contenuto a nuove forme di “giustizia privata” (ci si riferisce al d.lgs. n. 28 del 2010 che ha introdotto l’istituto della mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali).
Il volume non deve essere confuso con una mera raccolta di atti di convegno. All’interno di questo volume ci si è occupati dell’Arbitro bancario Finanziario, tematica che è al centro di un vivace dibattito, soprattutto per quanto concerne il suo inquadramento giuridico.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego