carrello0

Acquedotti di Roma e il De Aquaeductu di Frontino

Autori Pace Pietrantonio
— B&T MULTIMEDIA — Anno 2010
Il volume, giunto alla sua terza edizione (dopo quelle del 1983 e del 1986), costituisce un ampio studio degli antichi acquedotti romani, sulla base e sull'analisi del De aquaeductu di Frontino, opera e fonte fondamentale per la conoscenza della materia. L'opera di Pace è considerata fra i più importanti e innovativi contributi sulla ingegneria idraulica antica nel settore dell'archeologia romana. Il testo, riveduto e ampliato in questa nuova edizione, corredato da numerose fotografie, disegni e tabelle, nonché da una ricca bibliografia, è suddiviso in due parti. Nella Parte prima vi è la trattazione ed illustrazione degli elementi strutturali dell'acquedotto e delle loro caratteristiche (capitolo I), del metodo di distribuzione dell'acqua in città (capitolo II), degli acquedotti (capitolo III) e della legislazione in materia di acque pubbliche (capitolo IV) esistenti al tempo di Frontino, della distruzione nel tempo degli antichi acquedotti (capitolo V) e, infine, un capitolo (VI) dedicato allo stesso Sesto Giulio Frontino e alla sua opera. Nella Parte seconda è riportato integralmente il De aquaeductu urbis Romae di Frontino con traduzione in italiano a fronte, arricchita da note esplicative e raffronti filologici fra i testi dei vari codici antichi contenenti l'opera di Frontino.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego